Le cappellette

Sul territorio del nostro paese sono presenti sette edicole votive (o cappellette), realizzate tra il Medioevo e il Novecento.

madonna di lourdes  

Cappella della Madonna di Lourdes

Posizione: via S.Giorgio, angolo di via IV novembre

 

Periodo: 1924

Descrizione: Venne fatta costruire dalla famiglia Crotta su una preesistente cappella viaria del Settecento.
 
La facciata è coronata dalle statue dei martiri San Fermo e San Rustico mentre al centro si trova San Giuseppe.

All’interno è stata ricostruita una piccola grotta di Lourdes, con la statua in gesso della Madonna e sotto, a sinistra, quella di Bernadette in preghiera.
Al centro è sistemato un altare in ceppo.

 


 

madonna buon consiglio

 
Sulla parete interna della facciata, una lapide spiega che la Chiesa risale al 1400 grazie all’opera degli abitanti diMasatica che qui si erano riuniti. Questi decisero di dedicare il tempio a Maria che fa visita ad Elisabetta come auspicio di un lieto futuro. La Chiesa venne poi sottoposta a numerosi ampliamenti e restauri, l’ultimo dei quali si è concluso nel 2003. La facciata, con ai vertici la statua di Santa Margherita, di San Giuliano e al centro la statua dell’Assunta, prevede un portico settecentesco che introduce al portale d’ingresso. Per quanto riguarda la musica, il campanile ospita 8 campane in fa maggiore mentre l’organo è il settecentesco Bossi. L’interno è decorato con stucchi che riprendono lo stile della chiesa primitiva, e con numerosi affreschi tra cui spicca la pala centrale della Visitazione di Pietro Ronzelli (1630) e la Madonna con bambino e santi Rocco e Sebastiano di Troilo Lupi (1575). Nel 1917 divenne Parrocchia di Cerro e nel 1921, anno in cui furono portate le statue di Elisabetta e Maria, fu consacrata a Maria S.S. della Visitazione

 

Cappella della Madonna Buon Consiglio

Posizione: via Locatelli, angolo di via Roma

 

Periodo: 1800

 

Descrizione: All’interno è conservato un affresco che rappresenta, nella parte superiore, due angeli che reggono l’effigie della Vergine con il Bimbo, nella parte inferiore, due viandanti e una contadina che prega rivolta verso di loro, e sullo sfondo una chiesetta.

 

 

Sulla parete destra compare San Carlo in contemplazione del Crocifisso, sulla sinistra San Girolamo in ginocchio.

 

 

 


 

Madonna Addolorata  

Cappella dell’Addolorata

Posizione: via Madonnina, angolo di via Adda

 

Periodo: 1600

 

Descrizione: L’interno è a pianta quadrata ed è sormontato da una volta a vela incrociata. Sulla parte di fondo si trova l’altare in legno dipinto a finti intarsi e una tela della Pietà del Settecento. La cappella è chiusa da un cancello in ferro battuto del Seicento. 

 


 

Cerro  

Cappella di Santa Margherita

 

Posizione: via Parini (Cerro)

 

Periodo: 1800

 

Descrizione: Alcuni anni fa sono stati rubati i tre dipinti a olio su tavola che si trovavano all’interno. La parte centrale raffigurava la Madonna del Rosario con Santa Margherita vergine e martire e Santa Margherita di Savoia.

Sul lato sinistro c’era una Madonna con il Bambino e San Girolamo Emiliani con gli orfanelli, mentre a destra si trovava l’arcangelo Gabriele che cacciava Lucifero. Secondo la trazione popolare, le donne di Cerro pregarono a questa cappella per essere salvate dai «Barbète», una banda di saccheggiatori.

La cappella è stata restaurata nel 1951.

 


 

Beata cerioli  

Cappella dell'ex Convento

Posizione: via Verdi

Periodo: 1800

Descrizione: Era la cappella del convento delle suore, che sorgeva di fronte. Ai cittadini non era visibile perché contenuta nel parco recintato da un alto muro di sassi.

 

Quanto il convento è stato semi-distrutto e al suo posto sono nati degli appartamenti, il muro è stato demolito e la cappella si è ritrovata sul ciglio di via Verdi.

 

Nel 2004 è stata restaurata e al suo interno, sopra l’altare, è stato posto un dipinto della Sacra Famiglia realizzato da Alberto Lucchini, mentre sulla parete laterale si trova una tavola con la Beata Cerioli.

 

 

 


 

San Michele  

Cappella di San Michele

Posizione: via San Michele

Periodo: X secolo

Descrizione: Originariamente era una chiesa antichissima, già in rovina nel 1500.

 

L’attuale cappella è costituita dai resti della piccola abside, in cui si trova ancora l’affresco dell’Addolorata con San Michele e San Rocco.

 

 

 


 

Madonna Immacolata  

Madonna Immacolata

Posizione: via Dante, altezza di via Gandhi (Cerro)

Periodo: Tra 1700 e 1800


Descrizione: Le colonne, l’arco, le architravi e il timpano sono in pietra dura lavorata.

 

Il dipinto centrale raffigura l’Immacolata Concezione che schiaccia un serpente, mentre i lati presentano San Carlo Borromeo e San Rocco.

Inizialmente era una semplice nicchia con il dipinto della Madonna, ma con il tempo venne ampliata sul lato anteriore con le colonne, il timpano e la volta.